DAY #1: FATE YOGA INSIEME

Fare yoga è diventato un’attività indispensabile nel nostro mondo caotico dove si corre sempre e non c’è mai tempo sufficiente per niente. Lo yoga ci ferma per un attimo e rubandoci solo poco tempo (alcuni minuti fino ad un’ora) ci insegna vivere il momento e sentire noi stessi. Ci dà uno stato che è indispensabile per l’apprendimento di qualsiasi cosa, ma soprattutto delle lingue.

DAY #5: WHAT DID I CHANGE IN THE ROOM?

Un gioco semplicissimo da giocare con i vostri bimbi – praticando l’inglese. Per questo gioco dovreste parlare inglese almeno un po’ (già un buon livello A1 basta, comunque), perché il gioco va accompagnato con le parole. L’attività fa ripassare i nomi di oggetti, mobili, etc. che avete già introdotto ai bimbi.

DAY #6: FIND 10 CATS WITH A TORCH

Questo è un esercizio semplicissimo per ripassare numero fino a 10 (con bimbi più grandi anche oltre) e per far memorizzare parole difficili. Vi servono 10 (o più) immagini e una torcia. Sì, si gioca nel buio, non vi meravigliate, l’idea veniva da un sito per attività di Halloween…

DAY #7: WHAT IS MISSING?

I bimbi devono sapere prima di tutto i nomi delle cose che hanno intorno a loro: giocattoli, mobili, cibo, vestiti, etc.. Oggi vi presento un gioco divertente di memoria per far memorizzare/ripassare queste parole.

DAY #8: SORTING PASTA

Questo esercizio è stato sempre la salvezza per me nei momenti difficili e se siete mamme di bimbi piccoli, sapete di che cosa parlo. Servono solo alcune bottigliette di plastica (bottle) o ciotoline (bowl) e alcuni tipi di cibo: pasta (diversi tipi, come: farfalle/butterflies, conchigiette/shells, ruote/wheels, etc.) oppure uvette (raisins), mandorle (almonds), pistacchio (pistachio), mirtilli rossi (cranberries), etc.

DAY #10: BAKE A CAKE IN ENGLISH

Per oggi vi propongo attività di inglese nascosta in una ricetta di una torta. La preparazione richiede intorno 15 minuti + 30 minuti per cucinare la torta nel forno. Per finirlo in maniera elegante, potete poi assaggiarla insieme una tazza di tè alle 5 di pomeriggio 😉

DAY #12: ENGLISH WITH TIMMY

Oggi vi vorrei far conoscere un canale YouTube del British Council dove una piccola pecora insegna inglese ai bambini (2-6): Learning Time with Timmy. Il canale offre alcune video gratuitamente, ma si può iscriversi al programma e seguire Timmy nelle sue avventure.

DAY #13: SING A QUACK SONG

Oggi vi vorrei insegnare una canzoncina da cantare e accompagnarla con i movimenti. La canzona insegna i numeri e ci dà uno sguardo nella vita delle papere.

DAY #15: LET’S DRAW A CAT

Oggi vi invito di disegnare con i bimbi. Lo potete fare su un foglio, ma ancora meglio se avete una lavagna. Anche adesso l’accento è su imparare parole e abituare i bimbi di sentire interi frasi. Ecco come fare:

DAY #16: HAPPY FACE – SAD FACE

L’idea viene da quest’idea di anni fa, quando insegnavo ai miei nanetti nel nido di allora le parti del viso e le emozioni (ECCO IL POST). Potete provare l’attività descritta nel post del 2017, oppure provare una versione più veloce davanti allo specchio.

DAY #19: YUMMY OR YUCKY

Sia che avete problemi al tavolo con i vostri piccoli che no, si deve parlare del cibo, giusto? Ecco un gioco di categorizzare per bimbi piccoli come farlo con divertimento:

DAY #21: TEA-TIME

La canzoncina del Teapot è già apparsa su questo blog in QUESTO POST, collegato ad un attività di colorare. Oggi vi presento un’altra versione con sottotitoli e un’attività di movimento come praticarlo:

DAY #22: SIMON SAYS

Sicuramente conoscete il gioco Simon dice (= Simon says). Vi vorrei oggi offrire dei verbi e frasi che potrete insegnare e praticare con i vostri piccoli.

DAY #23: DRAW A CIRCLE IN THE SAND BOX

Se avete un giardino, potete giocare questo gioco nella scatola della sabbia. A casa noi abbiamo una scatola richiudibile con il sale (abbiamo provato con la farina, ve lo sconsiglio). L’attività che vi propongo oggi usa uno o l’altro ed insegna i nomi delle forme e delle lettere o dei numeri.

DAY #25: SORT IT OUT

Sapere decidere se una cosa va in una categoria o in un’altra, ergo categorizzare (to sort something) è la base del pensiero critico (critical thinking), una capacità che ogni lavoro del futuro richiederà. Bambini già da età piccola sono capaci di separare categorie: prima due, poi a due anni già tre categorie sono fattibili. Ecco come si può praticare.

DAY #26: SILLY MUM, SBAGLIA TUTTO

I bambini devono sbagliare per imparare e i genitori possono sbagliare. Anzi, può diventare uno scherzo, uno gioco ed anche un esercizio lo inglese lo sbaglio della mamma (o del papà). Vi spiego come.

DAY #27: DANCE LIKE A CHICKEN

Oggi vi invito di ballare con i piccoli, facendovi conoscere due giochi. Il primo fa imparare verbi di azioni / movimenti come dance, hop, skip, twirl e freeze, l’altro proprio fa divertire mentre si balla nascondendo mimica di animali ed oggetti in una lezione di aerobics. Lo scopo di queste idee sarà poi di inventare il vostro dance alla fine.

DAY #28: LET’S TIDY UP

Mettere la stanza in ordine (tidy up) può essere un momento difficile, però importante. Ogni tanto sarebbe più facile sistemare la stanza per loro, ma a lungo termine sarà importante che loro lo fanno e che lo sanno fare. Perché non farlo con un gioco in inglese?

DAY #29: ANOTHER SONG

Andiamo spesso in macchina, allora diventa presto ovvio che ci serve il vocabolario per descrivere un veicolo. Ecco una versione del famoso ‘The Wheels on the Bus‘ per insegnare tutto ciò cantando.

DAY #30: PLAYING WITH SALT-DOUGH

Conoscete la pasta di sale? Sapete come prepararla? Ci serve acqua, farina e sale. E poi ci si può divertire a creare cose. Tutto questo ci offre la possibilità di nascondere inglese nel gioco.

DAY #31: MY FIRST EXERCISE BOOK

Per finire questo mese, vi vorrei proporre un piccolo LIBRETTO grazie a Ziggity Zoom, che offre esercizi semplici per bambini piccoli. Il libro si adatta perfettamente per l’età 4-6, però io questi tipi di esercizi ho cominciato a fare con i miei nani a due anni. Fate una prova anche voi.