DAY #1: ASCOLTATE E RIPETETE LIBRI AUDIO

Rimaniamo nel argomento, come si pratica e migliora la pronuncia. Se chiediamo alle mamme di leggere storie in inglese ai loro figli, diranno ‘Sì, però la mia pronuncia è orrenda, non voglio che il mio figlio lo imitasse’. Allora ascoltiamo come leggono le storie gli esperti.

DAY #2: ETICHETTATE I DISEGNI CAPOLAVORI

Questa idea funziona bene con bambini e ragazzi che amano disegnare o dipingere. Dopo aver preparato tutti gli attrezzi per il lavoro creativo, si sceglie un argomento. L’argomento può essere un posto (ad esempio: disegna la tua camera) oppure una scena (ad esempio: disegna come combattono due dinosauri, oppure disegna un pranzo tra Spiderman e Hulk). L’immaginazione comanda.

DAY #4: FATE UN’ATTIVITà CREATIVA INSIEME IN INGLESE

Tanti di noi fanno qualcosa con i loro figli a casa, dal semplice disegno a dipinti a fare un regalo di compleanno alla nonna. Le idee delle attività creative per tutti l’età riempiono una lista lunghissima, ne troverete tanti anche online. Però va sottovalutato il vocabolario: mentre si fa qualcosa si deve tagliare (cut), colorare (colour), piegare (fold), incollare (glue), appiccicare (stick), etc. C’è un mare di parole che si usano mentre si spiegano le cose da fare in un’attività creativa. Perchè non farla allora direttamente in inglese?

DAY #5: COSA MANCA?

Un altro gioco veloce che potete fare senza grande preparazione con i vostri figli per rendere la lingua inglese presente nelle loro giornate. Prendete un foulard vostro (non trasparente) o un panno della cucina e…

DAY #6: GUIDED COLOURING

Se un giorno decidete di far fare un esame Cambridge ai vostri figli, conoscerete questo esercizio nel ascolto. Combina ascolto, comprensione di descrizione (dei oggetti e la loro posizione) e colori (con livelli più alti anche scrivendo parole). Vi faccio vedere come potete fare facilmente la versione casa (home-made) di questo esercizio carino.

DAY #7: TOUCH THE BALL

Questa attività ho imparato nella palestra dei miei bimbi (Aikya Training Center), loro lo chiamavano ‘Tocca la palla’. L’esercizio per loro allena l’ascolto, la concentrazione e la precisione, mentre allena anche i muscoli. Per noi il gioco serve per fare tutto questo ripassando il vocabolario del corpo.

DAY #8: IF I SAY JUMP, JUMP…

Questo esercizio (adatto secondo me per bambini tra 1 a 19 anni) aiuta ad imparare e ripassare dei verbi di movimento: jump, stop, go, run, hop, fly, etc. e alcuni altri verbi comuni: clap (your hands), hide (your face), touch (your ears), etc. Sembra facile, ma diventa poi difficile.

DAY #10: DOT-TO-DOT

I miei figli (4 e 6 anni) adorano unire i puntini per avere un disegno completo. L’esercizio non è solo divertente, ma anche utile di ripassare i numeri (nel mio esempio fino a 50) e poi etichettare l’immagine finita e colorata.

DAY #14: OLIVIA, ALIAS TI VOGLIO COMUNQUE BENE

Oggi consiglio anche per l’età 4-6 anni un bel libro da leggere: Olivia. Non solo perché anche voi potete avere una Olivia a casa (io ne ho una), ma anche perché ci aiuta a ripassare parole legate alla famiglia, a movimenti in gioco e ai vestiti (tra tanti altri).

DAY #15: LABEL THE BATHROOM

Questa attività è simile a QUESTA consigliata per bambini che già sanno scrivere. Vi faccio conoscere un giochetto che vi aiuta a memorizzare il vocabolario del bagno.

DAY #16: FLOATS OR SINKS?

Oggi vi invito di giocare con l’acqua: la procedura è facile, avete bisogno di un contenitore di acqua (ad esempio, la bacinella che usate per lavare a mano o anche il lavabo) e alcuni oggetti. La domanda è semplice: galleggeranno o si affonderanno?

DAY #17: SPOT THE DIFFERENCE

Un esercizio che spunta in ogni rivista per bambini, anche nei loro libri della scuola elementare e addirittura negli esami di Cambridge Assessment English per bambini (Starters, Movers, Flyers): trovare le differenze tra due immagini.

DAY #18: MYSTERY BOX

Oggi vi invito a fare un indovinello con una scatolina e un oggetto misterioso. Lo scopo del esercizio è di praticare come fare domande semplici in inglese.

DAY #22: MY FAVOURITE TOY

Tutti usiamo telefonini oggi giorno e i nostri figli imparano usarli prima di poter scrivere. Capiscono come mandare messaggi e come fare video. Perché non usare questa capacità per far qualcosa in inglese?

DAY #23: WATCH A BC VIDEO

Oggi vi invito a guardare un piccolo film sul sito del British Council di due ragazzi, Buzz e Bob e di tanti tipi di sport che poi potete praticare con un gioco di Tombola con disegni.

DAY #25: CRAFT IN ENGLISH

Fare lavoretti insieme è divertente. Farlo in inglese vi offre una quantità davvero grande di vocaboli, come cut (tagliare), fold (piegare), glue (incollare), colour (colorare), etc. Oggi vi propongo un’attività per fare una cartolina di compleanno – in inglese.

DAY #27: MY PHOTO-STORY

Vi ricordate delle storie foto di qualche tempo fa? Invece di video, una storia è stata raccontata attraverso foto scattate. Oggi vi invito di fare una storie così con i vostri piccoli.

DAY #28: LET’S TIDY UP

Mettere la stanza in ordine (tidy up) può essere un momento difficile, però importante. Ogni tanto sarebbe più facile sistemare la stanza per loro, ma a lungo termine sarà importante che loro lo fanno e che lo sanno fare. Perché non farlo con un gioco in inglese?

DAY #29: SIMON SAYS

Sicuramente conoscete il gioco Simon dice (= Simon says). Vi vorrei oggi offrire dei verbi e frasi che potrete insegnare e praticare con i vostri piccoli.

DAY #30: DRAW IN THE SALT

Nei nostri asili cominciano a pre-scolarizzare, ergo insegnare delle lettere e dei numeri ai bambini prima di arrivare al banco della scuola elementare. Ecco un semplicissimo esercizio per fare qualcosa anche in inglese.

DAY #31: A PIRATE SONG

Da anni è rimasto una canzoncina che ho imparato in Irlanda nella testa. Oggi vi vorrei conoscere una versione semplice per insegnare ai bambini vocaboli che descrivono i tempi meteorologici e le direzioni.