L’AUTUNNO COME L’HA VISTO KLIMT

Novembre 2020 – Lunedì scorso, mia figlia, Elisabetta, è tornata a casa dalla scuola con un lavoretto molto bello. Va alla Aikya School, dove tre volte alla settimana fanno attività pomeridiane: venerdì scorso toccava al dipinto con la bravissima maestra, Maria Battaglia. Il lavoro mi è piaciuto non solo perché è venuto davvero bene, ma anche perché ha insegnato storia dell’arte ai bimbi, riproducendo un capolavoro con materiali riciclati. Ecco cosa e come hanno creato:

ATTIVITà – GIARDINO SUL FRIGO

Niente da fare nel pomeriggio invernale? Parco chiuso, comunque tutto buio? Forse già hai aperto una bottiglia di vino per la sera (anche le mamme se la meritano un bicchiere di vino ogni tanto) e aspetti che cominci Peppa Pig su Rai Yoyo? Che ne pensi di riciclare il tappo della bottiglia di vino divertendo te stessa e i tuoi bimbi (anche piccoli)? Un’idea magnifica (grazie ad alcuni blog online): un giardino con i tappi e le calamite sul frigo. Provato e approvato anche con bimbi di 18-24 mesi.

ANIMALI SUL PIATTO… MA SENZA MANGIARLI!

Dopo una festa di compleanno spesso ci ritroviamo con un paio di piatti di carta. Buttarli ci dispiace, ma non basteranno per un’altra festa. Che possiamo fare? Io ho trovato queste idee stupende online e ho fatto fare ai miei mini geni di 18-24 mesi la primavera scorsa:

INGLESE 0-3 – AUTUNNO 2016

Che dobbiamo parlare dai stagioni è ovvio, anche con i più piccoli. Ma cosa possiamo far fare a loro per vedere, sentire, vivere ad esempio l’autunno? Non sottovalutiamo la capacità, l’interesse e l’impegno dei bambini di 0-3 anni: io sono rimasta a bocca aperta vedere come hanno lavorato sul nostro albero giorno dopo giorno con me. Ecco l’idea per un mini-progetto…

SIAMO STATI DAL ‘DOTTOR ELEFANTE’

Sapevate che entro 2,5 anni di vita dobbiamo avere 20 denti.E sapevate che si può cominciare con la educazione alla igiene orale già con i primi dentini?Lo spazzolino è più importante del dentifricio, e la routine è elementare: andare in bagno dopo ogni pasto a ‘lavare i denti’.Noi abbiamo cominciato con gli spazzolini massaggiagengive, poi con lo spazzolino ‘vero’ mangiando il dentifricio, a due anni finalmente con alcuni movimenti giusti (su e giù, fronte e dietro).Ma il vero passo verso un futuro con denti forti e sani è stata la nostra prima visita dal dentista.

COSA FARE QUANDO NIENTE è PREPARATO?

Oggi abbiamo avuto un giorno cosí: per impegni vari ancora alle 9 e mezzo non c’era niente preparato per l’attivitá del giorno. Giovedí era il giorno del parco, che adesso, nei giorni freddi, umidi e ventosi, é diventato il giorno del movimento. Ma non ci é venuta la voglia di gattonare, saltare o ballare. Allora ho deciso di fare vita pratica. I ragazzi volevano colorare… e questo mi ha fatto venire un’idea.

RAINY DAYS 2017

Il nostro nido in famiglia offre un servizio alle mamme che non vogliono mandare i loro figli (0-3 anni)  in un nido ogni giorno, ma ci tengono di farli giocare con altri bimbi e tra l’altro di farli fare un po’ di inglese. I giorni dello spazio gioco inglese (Playing in the Rain) sono lunedì pomeriggio (17.00-19.00), martedì e venerdì mattina (10.00-12.00). Lunedì pomeriggio facciamo sempre qualcosa di creativo (craft), che io di solito ripeto con i bimbi di mattina mercoledì. Martedì mattina facciamo vita pratica (every day life), mentre venerdì è il giorno della lingua con storie, canzoncine, filastrocche.

FA FREDDO, VESTIAMOCI!

Mi è piaciuto questa mia nuova idea di dare un argomento ad ogni settimana e organizzare gli incontri e le attività intorno ad esso. La terza settimana di gennaio ha portato tanto freddo, non insolito a Palermo d’inverno, ma sempre vissuto male dai palermitani (e ormai anche da me). Così volevo tornare un attimo ad argomento del mese di dicembre (vestiti), ma concentrandoci sui capi che ci mettiamo d’inverno. I miei maschi sono già bravi a togliere cappotti e scarpe (un po’ meno a metterli), ma hanno un rapporto conflittuale con cappelli (figuriamoci guanti).

WINTER ANIMALS

Sono pronta cominciare con gli argomenti della primavera, ma il tempo fuori, anche se molto meno freddo della settimana precedente, non ci lascia altro che affrontare l’inverno. Viviamo nella bellissima Sicilia: vediamo neve sulla cima delle colline intorno Palermo (bello spettacolo comunque) e in TV. Le tartarughe non le troviamo più nel laghetto di Villa Trabia perché (come abbiamo imparato) sono letarghi e dormono tutto l’inverno (beati loro). Non abbiamo orsi polari (meno male) o foche in giro. I nostri animali non vedono l’ora che arrivasse la primavera (come noi). Ma abbiamo saputo da Masha e Orso che i pinguini adorano il freddo. Così questa settimana abbiamo deciso di parlare dagli animali.

HOME-MADE BOWLING

Sono sicura che non sono io l’unica di aver pensato di fare questa cosa, ma qualche tempo fa, bevendo un’aranciata, mi è venuta l’idea di riciclare la bottiglia facendo delle figurine per un bowling fatto a casa. Ho trovato anche la scusa di potermi bere altre bottigliette di aranciata. Ho lavato le bottiglie, ma non volevo usarli così vuoto, volevo fare qualcosa che diverte i bimbi.

ATTIVITà CON IL GHIACCIO

L’argomento della settimana scorsa è stato il ghiaccio. Per motivi diversi (vaccini, malattie), abbiamo finito il piccolo progetto questa settimana. Ecco cosa abbiamo fatto.

SPRING IS HERE

Dopo un paio di settimane umide e fredde, finalmente è arrivata la primavera. Per noi un argomento immenso. Ecco alcune idee per far lavorare le mani instancabili dei nostri eroi mini:

ATTIVITà – LAVARE I GIOCATTOLI

A giugno ormai sono arrivate delle giornate caldissime. Ci serviva allora un’attività che ci insegnava qualcosa di buono, ci divertiva, ma allo stesso tempo ci dava anche un po’ di freschezza. Sfogliando le mie liste delle attività montessoriane, ho trovato il compito della vita pratica di lavare i piatti. Quest’attività fin allora avevo sempre saltato per problemi di spazio e organizzazione.Parallelamente ho anche avuto già da giorni il pensiero di non aver lavato alcuni giocattoli da un po’. Mi sembrava logico di unire le soluzioni per i due problemi.

LOTTERIA DEL MENU

Mi è venuta un’idea davvero carina e volevo condividerla con voi: avete anche voi a volta un vuoto di testa cosa cucinare? Anche voi pensate ogni tanto che il menu che presentate alla vostra famiglia è diventato troppo ripetitivo? I preparo da sola il menu per i miei piccoli anche nel nido e sarebbe importante offrirgli una dieta variata e buona, ma l’anno scorso spesso ripetevo le stesse ricette. Ecco, un trucco per cambiare  e per presentare un bel gioco ai bimbi: la lotteria del menu.

ENGLISH WITH VERY YL – WINTER 2018

Anche se in Sicilia l’inverno non è freddo, dobbiamo parlare di questa stagione anche con i bambini. Se qualcuno poi va a sciare o in posti con la neve, i piccoli devono essere familiari con l’abbigliamento per inverni duri.

ENGLISH WITH VERY YL – SHAPES AND NUMBERS

Nel gruppo di quest’anno ho 5 bambini. Mio figlio, Enrico, è il più grande con tre anni e 4 mesi, mia figlia, Elisabetta è la più piccola con 21 mesi. Gli altri tre bimbi sono tra 29 e 33 mesi. Nel programma inglese abbiamo messo tutto ciò che già conoscono in italiano, ma devono accoppiare con le parole inglesi: membri di famiglia, parti del corpo, passaggi della giornata, colori, numeri, forme, etc. 

PIRATE RAID!

Scoprire il mondo dei pirati non era nel mio programma originalmente, però ho visto che all’iniziativa di Enrico, i pirati sono arrivati anche a casa nostra. Prima come domande, poi libri e alla fine nei giochi dei nani del nido. Siccome il mondo di mare è pieno di vocaboli nuovi, volevo usare questa nuova passione per l’apprendimento. Il mio gran aiuto è stato questo libro:

MY DINOSAUR ENCYCLOPEDIA

Anche i vostri figli hanno periodi? Enrico (adesso quasi 4 anni) ha cominciato con Peppa Pig, poi abbiamo avuto pirati, Spiderman, adesso c’è Hulk o Ironman, abbiamo passato già i dinosauri e siamo ossessionati con i robot (meglio se sono anche macchine, viva i Transformers!). Io appena vedo qualche interesse in lui (Elisabetta, 2 anni, ci sta arrivando con le sue borsette e My Little Pony collection), cerco subito aiuto cosa fare. Questo estate abbiamo fatto un enciclopedia dei dinosauri.

FATE UN ‘PHOTO BOOK’

Ormai tutti abbiamo telefonini, iPad ed altri ‘gadget’ che ci aiutano a fare delle belle foto. E ne facciamo tante. Però questa passione può essere trasformata semplicemente in un progetto per le vacanze con l’effetto laterale ‘studio inglese’. Ecco il progetto.

DAMMI SOLO 5 MINUTI…

Ci sono quelle giornate, quando ci cacciano in disperazione con le loro chiacchiere, richieste continue, litigi su tutto e per tutto. Giornate infinite… Ma c’è speranza: Ecco 10 idee come convincere il nostro figlio di 2-3 anni di lasciarci per soli 5 minuti in pace e tranquillità.

GIOCARE ONLINE IMPARANDO INGLESE CON CURIOUS GEORGE

Io non sono cresciuta con i videogiochi (grazie/a causa della mia età sono un ‘immigrante’ nel mondo della tecnologia e non un ‘nativo’), però me ne rendo conto che i miei figli guardano tutti i gadget della tecnologia come un modo naturale di esperimentare, conoscere ed anche dimenticare il mondo. Cerco di guardare allora tutti gli schermi della nostra casa come nemici, ma li vedo come complice nel apprendimento. Questo è ancora più facile se si imparano le lingue. Oggi vi vorrei far conoscere un sito di milioni che offrono giochi semplici e divertenti anche per bambini piccoli.