Libro personalizzato: Dov’è finito il mio nome?

Nell’avventura di essere una mamma, la parte che adoro davvero è andare a scegliere dei libri con i miei figli. Quando poi non possiamo andare fuori per sceglierlo, con tanto piacere navigo online per trovare dei libri ‘tesori’. La mia motivazione di fare tutto questo sia in inglese che in italiano, mi ha portato anni fa a conoscere un progetto di alcuni scrittori ed artisti di libri personalizzati che da allora sono diventati iconici nel loro campo. Vi presento oggi Wonderbly.

LIBRO: MI PIACI COSì

Ho trovato un libro meraviglioso, che vi volevo proporre. Un altro capolavoro che insegna ai bimbi che siamo perfetti come siamo, basta con i giudizi!

LIBRO: 10 LITTLE FINGERS – 10 DITA ALLE MANI

Leggo versioni originali nel caso un libro sia scritto in una delle lingue che conosco. Fino poco tempo fa detestavo le traduzioni: litigavo sempre con le scelte di un traduttore, malgrado abbia saputo quanto è difficile il loro lavoro. Di solito trovavo una traduzione dopo aver letto l’originale deludente.E guarda caso, non è stato così con la storia delle 10 dita…

LIBRO: LISA E IL PANCIONE DELLA MAMMA

Un anno fa ero ancora incinta con la piccola Elisabetta e aspettavamo con ansia come il nostro primo figlio, Enrico, l’avrebbe accolta. Abbiamo sentito storie scioccanti di gelosia, di aggressione e regressione in bambini dopo l’arrivo di un secondo figlio, ma noi eravamo convinti che una cosa così bella non deve (per forza) essere un trauma per Enrico. Lo amavamo più di ogni cosa e l’amore non diventa più piccola quando si divide con più persone, ma diventa addirittura più grande. Ma un bambino di un anno e mezzo capirà questo? Per essere sicuri di prepararlo al cambiamento, ho chiamato un libro ad aiuto: Lisa e il PANCIONE della mamma da Liesbet Slegers.

LIBRO: GUESS HOW MUCH I LOVE YOU

Ti amo da impazzire, ti amo più di ogni altra cosa, ti amo da morire, ti amo da follia, da matto… Quante espressioni esagerati per esprimere la quantità del amore! Ma si può misurare l’amore? Un bambino potrebbe pensare di sì. Ecco un libro, che ne parla.

LIBRO: A CHI SOMIGLIO?

Quando il mio primo figlio è nato, tutti l’hanno circondato e hanno cominciato ad analizzare a chi assomiglia. Ma oggi, guardando le sue foto, secondo me non assomiglia a nessuno particolarmente, ma assomiglia un po’ a tutti. Ed ecco che ho trovato un libro anche per questo argomento: Yu Jin dal Korea (Seoul) ci ha regalato una storia che porre proprio la domanda con la voce di una bimba: A chi somiglio?

LIBRO: QUANDO LA MAMMA è VIA

Spero e vi auguro che MALGRADO aveste figli, il vostro compagno della vita lo amate tanto tanto. Questo però non significa che avere figli pesa o premia ugualmente una mamma e un papà. Non sono da sola che dopo (o forse già prima del)la maternità si è trovata in una vita completamente sconvolta. Negli ultimi anni ho avuto due figli (hurray!), ho cambiato casa due volte (il secondo trasloco ho fatto a 38 mesi con Elisabetta), ho preso 15 chili (oddio), ho perso lavoro, ho aperto la mia piccola attività, ho anche fatto tagliare i capelli e la mia faccia mostra 15 anni in più di 4 anni fa. Invece il mio amore ancora va in palestra e legge libri e ha fatto tanta strada nella sua carriera. Ma è anche un padre moderno e ogni tanto prende la responsabilità di guardare i nostri figli mentre io faccio la spesa o vado alla posta o addirittura dal parrucchiere (dove spesso porto anche i miei due nani). Suona meraviglioso, ma non vi dico come trovo casa e spesso anche bambini e padre. Perché tutto diventa possibile (e probabile) quando la mamma è via. Ed ecco un libro che ci racconta proprio di questo:

LIBRO: I WISH YOU MORE

Il papà dei miei figli è andato a New York fine giugno e voleva portare qualcosa da lì. Abbiamo chiesto dei libri belli e lui ha trovato uno davvero bello:

LIBRO: SBAGLIARE SI PUò

Cristoforo Colombo ha scoperto l’America per sbaglio: voleva arrivare in India. Alexander Fleming lavorava con ceppi di batteri e ‘per sbaglio’ ha scoperto la penicillina.Sbagliare si può…