Libro personalizzato: Dov’è finito il mio nome?

Nell’avventura di essere una mamma, la parte che adoro davvero è andare a scegliere dei libri con i miei figli. Quando poi non possiamo andare fuori per sceglierlo, con tanto piacere navigo online per trovare dei libri ‘tesori’. La mia motivazione di fare tutto questo sia in inglese che in italiano, mi ha portato anni fa a conoscere un progetto di alcuni scrittori ed artisti di libri personalizzati che da allora sono diventati iconici nel loro campo. Vi presento oggi Wonderbly.

DAY #25: CRAFT IN ENGLISH

Fare lavoretti insieme è divertente. Farlo in inglese vi offre una quantità davvero grande di vocaboli, come cut (tagliare), fold (piegare), glue (incollare), colour (colorare), etc. Oggi vi propongo un’attività per fare una cartolina di compleanno – in inglese.

EASTER EGG HUNT IN THE FLAT (2020)

This article is written in English and describes a treasure hunt game, ideal for Easter and useful if you cannot go into the nature (like under COVID restrictions). You can print the cut-up cards for the activity.

FILM QUIZ – A2/B1: THE HOLIDAY

Films offer a wide range of benefits to students: even if they have already seen the film in their first language, by watching it in another language will teach them how to listen and catch first words, then phrases, finally complete sentences. With subtitles, they teach vocabulary and pronunciation patterns, however, it becomes more a reading task. With a quiz, it can be even done in self-study mode. This time a romantic comedy for Christmas: The Holiday.

FATHER’S DAY 2016: Superhero Tie

L’anno scorso il mio figlio aveva 4 mesi alla Festa del Papà, così abbiamo festeggiato tanto per dire. Ma quest’anno già era nella fase di Papà, lo Star (mollando me che aspettando la sua sorella ho avuto difficoltà di sedermi per terra o saltellare con lui) e il giorno del Papà è stato un giorno speciale. Abbiamo trovato un’idea che abbiamo poi provato con i nostri amici: abbiamo preparato una cravatta da Supereroe…

HALLOWEEN 2016: Not Too Scary Monsters

Non mi è mai piaciuto Halloween. La versione siciliana (La Festa dei Morti) secondo quale i morti tornano la notte per portare regali ai bambini relativi mi fa proprio venire il brivido. Ma devo confessare con quest’anno con i miei supereroi ho fatto proprio le cose carine per questa festa dei mostri e fantasmi. Attività per bimbi sotto 3 anni. Ci serve poca preparazione e le attività sono veloci, non richiedono lunga concentrazione. Perfetti per l’età dei nani. Divertimento garantito!

THANKSGIVING 2016: Spiced Turkey

Ringraziamento… Un giorno che tanti cominciano ad adottare, altri lo rifiutano dicendo che troppo ‘americano’ e alla fine solo un’altra scusa di far spendere (il giorno dopo si chiama ‘Black Friday’ e negli Stati Uniti, ma ormai anche in altri paesi, le aziende fanno saldi grandi invitando la gente di fare shopping… qualcosa che poi faranno tutto dicembre per il Natale e a gennaio per le settimane bianche). Come insegnante/mamma in un nido in famiglia, trovo il giorno una bella occasione di parlare come e perché dire ‘Thank you’. Anche un buon motivo di prepare qualcosa di diverso e mangiare bene. Last but not least: mi è venuta venuta un’idea stupenda come far divertire i miei nani.

ASPETTIAMO BABBO NATALE! (2016)

Da quando lavoro/vivo con bambini, adoro il periodo di Natale. Da noi, in Ungheria, l’albero lo decoriamo la sera del 24 dicembre e dopo la cena scambiamo i regali. Niente atmosfera, tutto va fatto più veloce di un lampone.Così quando in Irlanda e dopo in Italia ho visto che l’albero si fa il 8 dicembre (che anche un giorno festivo) e si aspetta la mattina del 25 dicembre guardando per più di 2 settimane un albero splendido, ho capito come si fa l’atmosfera magica di Natale.Il Natale per i bambini significa prima di tutto Babbo Natale a cui possono chiedere tutto perché come ha detto un mio cucinotto ‘adesso tutto è gratis’. Ma il periodo ci da tantissime possibilità di essere creativi aspettando Babbo Natale. Ecco alcune idee:

CARNEVALE 2017: Face & Mask

Il Carnevale è una festa che a me personalmente piace poco. Vedo che i miei piccoli di 27-29 mesi cominciano a travestirsi di mago o cercano di assomigliare agli caratteri della TV (PJ Masks o Miles dal Futuro), ma siamo ancora al inizio di questo gioco. Così ho deciso di non fare proprio costumi con loro, ma lavorare su maschere e parlare del viso in generale.

SAN VALENTINO 2017: Tutto in Cuore

San Valentino non è una festa che a me piaccia tanto, da bambina non l’ho mai festeggiato. Poi c’era tanta confusione su che tipo di amore si festeggia il 14 febbraio: quello romantico o anche l’amore per amici e parenti. Love in inglese può significare entrambi tipi di affetto, e io ho scelto di pensare a questo giorno come un momento a ricordare tutti che voglio bene. Con i miei mini talenti ho trascorso una settimana molto tenero, grazie al loro bisogno di coccole, ma anche alle idee belle e abbondanti che ho trovato online per far lavorare le loro piccole mani.

Easter 2017: Egg Hunt, Egg Maze, Easter Craft & Worksheets

Per Pasqua mi sono fatto tanti pensieri cosa fare con i miei nani (Giulio 31 mesi, Enrico 29 mesi, Bepi 22 mesi ed Elisabetta 10 mesi, lei ancora solo osservando, toccando). Dipingere uove vere ho trovato ancora troppo prematuro, ma volevo lavorare con i simboli di pasqua. Ecco cosa ho fatto con loro durante la settimana:

Festa della Mamma & Impronti nel Cuore (2017)

Mi ricordo la prima festa della mamma da nuova mamma: la zia anziana del mio compagno mi ha fatto consegnare dei fiori per congratularmi. Oltre di lei nessuno si è ricordato della mia prima festa della Mamma. Così quando il secondo anno Enrico è andato in nido per 6 mesi ed è venuto a casa con una cartolina fatta per me (con il mio nome straniero scritto male), ero felicissima. Ci tenevo allora che le mamme dei piccoli nel mio nido si sentissero così o ancora meglio. Ecco quattro progetti che abbiamo fatto:

HALLOWEEN 2017: Nice Monsters

Anche questo anno è arrivato Halloween e siamo diventati subito super-busy con i miei nani per prepararci a questo giorno importato. Ecco cosa abbiamo fatto in 2017:

THANKSGIVING 2017: Colorare con le Spezie

Anche quest’anno abbiamo festeggiato Thanksgiving (Ringraziamento). Dopo Halloween e prima di San Valentino, anche questa è una festa importata, così anche le spiegazioni sono un po’ sforzati. Però è sempre bello di collegare questa festa con ‘dire grazie per tutto quello che abbiamo’.

CHRISTMAS 2017: Attività Creative per 0-3

Da quando ho e lavoro con bambini, il periodo natalizio è diventato magico per me. Lo vivo con la stessa emozione come i nostri piccoli. Mi faccio sempre pensieri su cose come ‘è giusto dire ai nostri figli di non raccontare bugie se anche noi lo facciamo ogni volta che parliamo di Babbo Natale o gli elfi?‘ La risposta lascio a voi.Ma non ho nessun dubbio che le piccole mani devono lavorare e lo fanno con tanta gioia.

CRAFT WITH SMALL KIDS: BIRTHDAY CARDS

Mi ricordo di avere in Irlanda delle scatole con buste e cartoline vuote e mille accessori per decorarle. In Irlanda si facevano dei ‘greeting cards’ per tutto, addirittura dovevamo scrivere dei ‘Thank you cards’ dopo esser stati invitati ad una festa di compleanno. Così fare delle cartoline personalizzate è diventata una cosa fondamentale anche per me. Però non volevo di nuovo ordinare delle scatole pre-fabbricate: insegno il senso del riciclaggio ai miei nani. Ecco alcune idee come lo faccio:

SAN VALENTINO 2018: Con Cuore nella Mano

San Valentino è la terza festa importata dopo Halloween e Thanksgiving. Non ha radici nella cultura italiana, però va festeggiata tra gli innamorati con tanto entusiasmo… grazie all’attività commerciale dei fiorai e gioiellieri. Per i bambini è un’altra scusa di preparare qualcosa di bello per le loro mamme e papà e vivere di nuovo la loro creatività. Ecco i nostri progetti:

CARNEVALE 2018

Il Carnevale è una festa che non mi attirava tanto e da quando vivo in Italia, mi piace ancora meno. Vedo bambini in costumi irrazionalmente cari a camminare per le strade per settimane e buttare pezzetti di carta (coriandoli), riempiendo tutta la città con spazzatura decorativa. Io ne potrei fare a meno, però piace ai miei figli (Enrico addirittura voleva vestirsi da Spiderman – come altri milione di bambini a Palermo) ed anche agli altri bimbi nel nido. Allora ci siamo messi a far lavorare le manine.

Festa del Papà 2018: Coppa del Miglior Papà

Quest’anno volevamo trattare i papà superbene. Sia il papà dei miei figli, sia gli altri papà del nostro nido sono molto presenti, coinvolti, entusiasti. Una grande fortuna avere questi papà super. Allora ci toccava a ringraziarli per tutto ciò che fanno per noi.

FESTEGGIANDO ‘MOTHER’S DAY’ (2018)

La Festa della Mamma è la mia preferita, anche se è molto strano scrivere dei messaggini super-dolci per me stessa (due volte, addirittura). Creare qualcosa per le nostre mamme entusiasma i piccoli in un modo molto dolce e vedere come le danno poi i regali (e poi le lacrime delle mamme) è un momento molto speciale. Anche quest’anno siamo stati attivi per la Festa della Mamma:

#1 BIRTHDAY PARTY DI ELI

La mia prima festa di compleanno con una vera festa ho avuto a 18 anni. Mia mamma ci teneva di cucinare per giorni e poi farmi festeggiare con le mie amiche prima a casa, poi in discoteca. Ancora mi ricordo della serata. Arrivando poi nel mondo dei bambini di oggi (solo una generazione dopo di me), me ne rendo conto che le feste di compleanni sono diventati un business vero e proprio. C’è addirittura una competizione chi ha l’animazione più interessante, gli addobbi più originali (vabbè palloncini), la torta più buona e decorativa, etc.Io volevo qualcosa di originale.